mercoledì 13 gennaio 2010

E doveva chiamarsi Mortimer...


Quella che state guardando è una "striscia" storica: è la prima di Mickey Mouse, o Topolino se preferite.
E' stata pubblicata il 13 gennaio del 1930. Ed io che sono una vecchia lettrice di "topolini" non potevo esimermi da festeggiare, in un certo senso, il topo più famoso del pianeta.
Ora, a dire il vero io sono stata sempre una Paperiniana più che una Topoliniana; la sua "versione" italiana di investigatore non mi era nemmeno simpatica, troppo perfettino per i miei gusti, però nel tempo l'ho rivalutato, o per meglio, dire l'ho scoperto ed ora mi sta decisamente simpatico (anche se Paperino resta il mio preferito insieme a Pippo).
Simpatie ed antipatie a parte, è innegabile che Mickey Mouse sia un'icona, per cui tanti auguri Topo!

3 commenti:

crissy23 ha detto...

Idem con patate: anch'io ho sempre e di gran lunga preferito lo sfigatissimo e irascibile Paperino al perfetto e infallibile Topolino. In generale potrei dire che Paperopoli nel suo insieme l'ho sempre amata assai più di Topolinia. ^__^

Kuno84 ha detto...

Oh che bel post! *_* Idem anch'io. Ma sono anche un amante del buon vecchio Mickey di Gottfredson (non quello di questa striscia, che se non sbaglio è realizzata dal suo misconosciuto creatore Ub Iwerks). Eh, si vede che sono stato un gran fan di topi e paperi? XD

Breed 107 ha detto...

Tra gli autori, un posto speciale nel mio cuore di carta lo ha Carl Barks, ovviamente, il papà di molti paperi Disneyani. Insomma uno che ha creato Paperon de Paperoni doveva essere un genio XD (Piccolo ot: il caso ha voluto che Barks morisse lo stesso anno in cui un altro "poeta" dei fumetti ci lasciasse, Shulz, nel 2000. Soprattutto di quest'ultimo devo dire che sento una mancanza lancinante ç__ç)