martedì 24 gennaio 2012 0 commenti

I've seen things you people wouldn't believe

 Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
Centinaia di auto in fila per un pieno. Pompe di benzina prese d'assalto per una goccia di diesel.
Ho visto nonnine litigare per un filoncino di pane. Donne caricare carrelli al supermercato come se aspettassero una nuova guerra o un attacco di locuste.
Ho visto fare scorta di prodotti che in altri momenti nessuno avrebbe accumulato (no, davvero, mi dite a che serve fare la scorta di carta igienica in quantità industriale? Ok comprarne una confezione, ma comprare due pacchi da 10...).
Altro che i raggi B oltre le porte di Tannhäuser, Roy. Ho visto cose che voi replicanti non potreste immaginarvi... per vostra fortuna.
lunedì 23 gennaio 2012 1 commenti

L'anno del Drago

Oggi inizia l'anno del Drago (  ), per il calendario cinese. I Draghi sono associati alla forza, alla salute, all'armonia e alla fortuna; nella tradizione cinese sono anche gli spiriti protettori dagli spiriti maligni e dai demoni e per questo sono posti sui tetti delle abitazioni.
Il Drago è attraente, pieno di forza e di vitalità; è simbolo di potere, ricchezza e, come già detto, di fortuna.
Il 2012 è l'anno di un Drago d'acqua.
Buon anno del Drago a tutti! 


mercoledì 18 gennaio 2012 0 commenti
mercoledì 11 gennaio 2012 3 commenti
Tantissimi auguri Angela, che tu possa avere il più bello dei compleanni. Di certo sarà indimenticabile per un motivo... Ti voglio proprio bene, sai? 
martedì 10 gennaio 2012 2 commenti

Virtualmente parlando... e sfogliando

Non molti giorni fa, tra i miei buoni propositi per l'anno nuovo, avevo elencato tra gli altri il desiderio di tornare a leggere di più. I motivi per cui ho rallentato la mia fame di letture è essenzialmente una, cioè la mancanza di tempo, ma ha avuto il suo peso anche un altro fattore: la mancanza di spazio. Cambiando casa i miei spazi sono drasticamente ridotti per cui, mettendo da parte il mio amore fisico per i libri (mi piace sfogliarli, annusarli, carezzarli anche XD) ho ripiegato sulla soluzione più moderna e salvaspazio, ossia gli e-book. Non hanno lo stesso fascino, ma diciamolo, il pensiero di poter ospitare l'equivalente di varie librerie nel piccolo spazio di una mano, o su per giù, è allettante. E poi da buona lettrice di scan mangose, avevo l'occhio già assuefatto al non-cartaceo. Così mi sono data alle letture multimediali. E con poca sorpresa ho però scoperto che in Italia non c'è un parco titoli che possa rivaleggiare con quelli inglesi e/o americani, anche dal punto di vista economico.
Ora se qualcuno mi spiegasse il  perché negli USA un e-book costa meno della metà della versione cartacea (in genere), mentre da noi è raro trovare prezzi  competitivi (in genere), mi farebbe un favore, ma non è per questo che sto scrivendo questo post.
Lo sto scrivendo perché avventurandomi sempre di più nelle web librerie ho trovato due siti che sono fondamentali in questo senso e che, una volta tanto, usano internet per uno degli scopi per cui è nato (e non per vendere miracolose cure per ingrandire pipini o farti vedere le foto noiosissime di vacanze di cui ti importa relativamente) cioè diffondere cultura e sapere.
Sto parlando di il famoso Project Gutenberg e l'italiano Liber Liber .
Sono siti dove è possibile scaricare gratuitamente e legalmente testi classici della letteratura mondiale e italiana. Notare il gratuitamente. 
Ovviamente se si vuole e si può, è anche possibile fare delle donazioni per aiutare i siti a continuare quest'opera di bene. Insomma, libri gratis in versione digitale, che quindi non occupa spazio e può essere usufruita ovunque, visto il prolificare di smart phone, palmari e e-reader, senza scordare la mattonella della azienda della mela morsicata. Forse arrivo tardi, ma come dicevo per una feticista del libro come me è stato arduo passare al lato virtuale della forza (inserire respiro meccanico alla Darth Veder qui XD). 
Che bello che è la cultura gratis, sarebbe poi ancora più bello se simili progetti fossero appoggiati dalle scuole per esempio, come giustamente diceva una la mia amica Emy (che devo ringraziare per avermi segnalato uno dei siti). 
Ora però vado a fare del sano scaricaggio: ho tutta l'intenzione di leggermi la storia di Roma di Mommsen... tutta tutta, tomo per tomo. Ieri intanto ho riletto metà Pinocchio, che da anni desideravo riscoprire e che finirò forse stasera. E domani, chissà... la biografia di Margaret d'Austria di Tremayne, perché no? Il limite è solo la memoria virtuale del pc 
domenica 1 gennaio 2012 3 commenti

Le 5 risoluzioni

Auguri a tutti! 
Come ogni inizio d'anno che si rispetti, anche per questo capodanno ho i miei buoni propositi per il 2012. 
Cominciamo dai meno nobili per poi passare, man mano che risaliamo al vertice, a quelli più elevati, per così dire.
5 - Perdere almeno 5 chili. Dieci sarebbe meglio, ma non voglio esagerare nel promettere;
4 - Imparare a fare una delle seguenti cose in maniera decente, se non proprio eccelsa: cucinare e/o cucire, decorare, fare collane di perline, bigiotteria... Insomma, qualcosa di artistico e che non serva a nulla se non a divertirmi; 
3 - Ritornare a scrivere in maniera più continuativa e costruttiva, anche se solo per piacere personale:
2 - Leggere di più. Ultimamente ho molto rallentato le letture a causa del poco tempo. Non dico di tornare ai ritmi di qualche anno fa, ma almeno 10-15 libri all'anno vorrei leggerli (che non sono nemmeno la metà di quelli che compravo fino a poco fa, ma ora il tempo per leggere è davvero poco purtroppo);
1 - Imparare a rispettare di più me stessa;

Vedremo il 31 dicembre quante e quali di queste promesse fatte a me stessa avrò mantenuto. 
Sperando che i Maya toppino di brutto ^_^